Blog

 

 

  • Non chiamateli giardini di terapia se non considerate la malattia

    Per progettare giardini di terapia che indagini si devono fare? Quali quesiti bisogna porsi? Quali sono i desiderata di un anziano ospite della casa di cura, per cui state progettando un giardino? Che attività prevede di fare il personale sanitario all’interno dello spazio verde? Quante persone utilizzeranno quel giardino? Cosa comporta,…

  • Biofilia: l’amore per la vita

    La Biofilia, secondo Edward O. Wilson biologo ed entomologo di Harvard, “è la nostra innata tendenza a concentrare la nostra attenzione sulle forme di vita e su tutto ciò che le ricorda e, in alcune circostanze, ad affiliarvisi emotivamente”. Biofilia significa letteralmente “amore per la vita” ed identifica quindi la…

  • Entrare in contatto con il mondo naturale: giocare e sporcarsi

    Imbrattarsi mentre si gioca, toccare la terra, la vegetazione ed avere tracce sulla pelle e sui vestiti delle attività col verde, aiuta sopratutto i più piccoli. Insegna alle loro difese immunitarie come funzionare nei confronti degli agenti esterni che possono portare a malattie. Entrare a contatto con il mondo naturale, sporcarsi le…

  • Giardini per le persone affette da Alzheimer

    Ci sono giardini dove perdersi non deve essere un problema. Un progetto di un giardino dedicato alle persone con il morbo di Alzheimer, è un progetto rivolto alla persona e alla malattia che, suo malgrado, l’accompagna. Un giardino Alzheimer è un luogo sicuro, protetto, dove dar sfogo al girovagare, al…

  • #STRUMENTARIO 06 – Leggerezza

    Ti dico ‘foglia’ e mi sorprendo ad accoppiare nervature, ti dico ‘seme’ e conto i nodi di un quipu. Ti dico che di petali, col vento, ci fan paracadute i pensieri gravi, ed un sorriso ti solleva il broncio. Sono missioni ardite, quelle schiuse impercettibili, si scosta appena l’uscio e…

  • Riprendiamoci il silenzio

    Quanti momenti ogni giorno si spendono in totale silenzio?  Probabilmente molto pochi. Viviamo in un mondo ad alta voce e distrazione, dove il silenzio è sempre più difficile da trovare, dove i rumori, i suoni forti,  possono influenzare negativamente la nostra salute. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2011 ha definito…

  • Dobbiamo comunicare meglio i benefici derivanti dalla Natura

    Un recente articolo uscito sull’Huffington Post, segnala come, a fronte di una recente ricerca in US,  si riscontri una difficoltà nel comunicare l’efficacia e il reale beneficio indotto dalla natura, in particolar modo in ambito urbano. Se architetti del paesaggio, agronomi e un numero crescente di sindaci, urbanisti e funzionari…

  • #STRUMENTARIO 05 – Fuggevolezza

    Fuggevolezza   Un accenno, appena apparso e per nulla intimato, ma interiore, un soffio di memoria che affiora come un croco e tinge, macchia sugli schizzi, il prato che solo di terra brulla attende l’arrivo dei pionieri e il risveglio degli ostinati. Il passo è ancora orma da calco, la…

  • La natura può aiutare la produttività nel posto di lavoro?

    Gli scorci, gli scenari, le prospettive naturali in ambienti di lavoro hanno un impatto positivo sulle persone. La vista dalle finestre dell'ufficio è raramente roba da cartoline illustrate. Eppure la qualità paesaggistica dei nostri ambienti quotidiani, ha una correlazione diretta sul nostro benessere personale. Le persone spendono molto tempo al lavoro…

  • #STRUMENTARIO 04 – Autoritratto di paesaggio con gelso

    AUTORITRATTO DI PAESAGGIO CON GELSO Ho incominciato a respirare nel tronco cavo d’un gelso, ho varcato la soglia dell’età adulta per tornare a scardinare il paesaggio con occhi da bambino, il fuoco vibrante d’un rugoso monaco zen |autore Tiziano Fratus, tratto da "Un quaderno di radici", Feltrinelli, 2015| foto gentilmente…

  • Gli incontri dell’Istituto Agrario

    A partire dal 25 febbraio, si terranno una serie di incontri presso la splendida sede dell' Istituto Professionale per L'Agricoltura " E. G. Cavallini" di Solcio di Lesa, affacciata sul Lago Maggiore. Gli incontri hanno lo scopo di avvicinare studenti, ma anche professionisti o semplici interessati alle tematiche inerenti argomenti connessi…

  • healing garden | giardino terapeutico | 01

    The Elisabeth & Nona Evans Restorative Garden Cleveland  Botanical Garden Cleveland, Ohio_ US Design by Dirtworks Photo by ASLA web site ASLA  The Elisabeth & Nona Evans Restorative Garden    

  • #STRUMENTARIO 03 – L’accoglienza di un seme

      Un incendio sulla terra nuda. Rivoltata dalla lama che affonda e scardina, la breccia non rifiuta, non protesta, accoglie materna le stille e le polveri, i semi vagabondi, pionieri e conquistatori di uno spazio vergine.   Il seme nuovo è fiducioso. Si radica nel profondo Nei luoghi Che sono…

  • Sport estremi, avventura, per un sollievo da ADHD

     Se siete il tipo di persona che "mangia caos" per colazione, stare seduti a scuola, tutto il giorno, potrebbe succhiarvi l'anima. Un articolo sorprendente indaga l’ ADHD,  disturbo caratterizzato da iperattività, impulsività e disturbo d'attenzione, dando risalto ad una serie di attività sportive, fisiche che possono giovare fortemente ai ragazzi e…

  • #STRUMENTARIO 01 – La poesia, la parola

    Esco in giardino, stanco, a mezzasera; lì c'era il verde del verde lì c'era il cielo del cielo lì c'era il vero del vero perduto di me nel perdermi o per farmi archeonauta di me stesso con il passo che dà seguito al passo dentro quel verde che ricordo scorto…

  • CHE COS’E’ L’ORTOTERAPIA _ PARTE 2

    Facciamo un distinguo tra orticoltura e ortoterapia Letteralmente il termine orticoltura indica la coltivazione degli orti, ma spesso per estensione e assimilandolo all'inglese “horticulture” si usa per indicare la coltivazione delle piante, siano esse commestibili o no. Nell'orticoltura le piante coltivate sono l'oggetto delle attività, mentre nell'ortoterapia l'oggetto è l'interazione…

  • CHE COS’E’ L’ORTOTERAPIA_ PARTE 1

    Nell’ ultima decina di anni, è arrivato in Italia un termine che viene troppo spesso usato per definire attività orticole che poco hanno a che vedere con il vero significato del termine e quello che porta con sé anche in termini di ritorno e di pratica. La definizione di ortoterapia,…

  • QUALI SCAMBI AVVENGONO TRA UOMO E NATURA IN UN CONTESTO “HEALING” ?

      "La fruizione di un giardino healing e l'interazione che avviene tra le persone e l'ambiente."   L’utilizzo attivo o passivo della natura, in particolar modo di un giardino terapeutico porta con sé l’importante e indispensabile stimolo dei sensi, per un beneficio più ampio. Per l’ottenimento di benessere nella natura, e…

  • RICORDARSI DI RICORDARE IN GIARDINO

    La signora Lucia sferruzza a maglia sotto alla pergola su cui si sta arrampicando una Parthenocissus tricuspidata e del Trachelospermum jasminoides. Passa la maggior parte del suo tempo seduta all’ombra, vicino alle Hydrangea macrophylla blu . La vanno a chiamare solo per pranzo perché sanno che lei ama osservare quello che succede…

  • MARRAKECH, L’AMMALIATRICE

    “ L'audacia la devo a questo paese, alla violenza dei suoi accordi, all'insolenza dei melanges, all'ardore delle sue invenzioni…” Yves Saint Laurent   Ipnotico mi guarda dondolandosi con il suo corpo sinuoso. L’ammaliatore della piazza più famosa al mondo. Se i suoi occhi sono gli unici ad essere incantati, i…

  • IL VECCHIO E IL MARE

    Luigi aspettava tutte le mattine seduto sui divanetti dell’ingresso. Il cantiere del giardino iniziava alle 7.30 e nel freddo mese di febbraio, io facevo capolino in struttura prestissimo. Era là ad attendermi all’interno dell’edificio; poi nei mesi successivi, con i primi caldi della primavera, si sistemava su di una panchina…

  • LISBONA, DIVA DI SEDUZIONE

    “Non ci sono per me fiori che siano pari al cromatismo di Lisbona sotto il sole.” F. Pessoa Soprannominata la ”città bianca”, Lisbona ha smesso gli abiti di città struggente e malinconica, imprigionata nel cliché della saudade e delle note del fado, per trasformarsi in una delle città più vivaci…

  • LECCE E IL SUO BAROCCO NEGROAMARO

    “Lo stile di vita che s'avvita e profuma, genuina fonte d'ispirazione, forte di emozione sopraffina. Sole, mare e vento: combinazione una e trina.” Aprés la classe Il cuore del Salento di notte può palpitare in forma architettonica. Vestita di una luce calda, che cambia in base alla luminosità del cielo,…

  • AMSTERDAM, PER NULLA LASCIVA

    Cos'è disegnare? Come ci si arriva? È l'atto di aprirsi un passaggio attraverso un muro di ferro invisibile che sembra trovarsi tra ciò che si sente e che si può.” Vincent Van Gogh   Nella versione salutistica è tutta B&B: bulbi e biciclette. Ma anche canali, finestre e viali alberati.…