Biofilia: l’amore per la vita

La Biofilia, secondo Edward O. Wilson biologo ed entomologo di Harvard, “è la nostra innata tendenza a concentrare la nostra attenzione sulle forme di vita e su tutto ciò che le ricorda e, in alcune circostanze, ad affiliarvisi emotivamente”.

Biofilia significa letteralmente “amore per la vita” ed identifica quindi la tendenza psicologica umana ad essere attratti da tutto ciò che è vivo e vitale.

Secondo Wilson “Se recuperiamo il valore di questo legame riacquistando il giusto posto nella biosfera allo stesso livello di tutti gli altri organismi viventi, ameremo la vita, anche la nostra, in tutte le sue forme e saremo in grado di affrontare meglio le difficoltà che la vita ci mette davanti.”

Il concetto di biofilia, esprime l’idea che gli esseri umani, a seguito della creazione e della loro evoluzione, posseggano un’attrazione biologica verso la Natura e quindi mostrino un’attrazione innata per la vita, per tutte le forme di vita. Questa affinità, questo legame dell’uomo con la Natura e con tutti gli esseri viventi, sarebbe dunque un prodotto della selezione naturale.

L’importanza di un atteggiamento biofilico è data dal fatto che – Wilson sostiene – la qualità della nostra vita dipende dal grado di connessione, di affiliazione con la Natura. Oltre ad essere dispensatrice di necessità materiali e vitali come cibo, acqua, aria, la Natura ha una funzione importante per tutti quegli aspetti psicologici ed emotivi legati alla parte mentale, alla creatività, al sentimento.

Per questo dunque, più è alto il rapporto che abbiamo con il mondo naturale, con l’ambiente, più possiamo ottenere un benessere spirituale, intellettuale, fisico e materiale.

 

Per saperne di più

Biofilia: l'istintiva attrazione dell'essere umano per la natura

Biophilia di Edward O. Wilson

| photo by Roberto Pegolo  - Roberto Pegolo Wildlife Photographer|

 

Condivi questo post su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

I commenti sono chiusi